COMPOSIZIONI FLOREALI FAI DA TE: COME REALIZZARLE

Ciao sono sicura che se stai leggendo questo articolo specifico su come fare le composizioni floreali fai da te, è perché sei certamente un appassionato/a di fiori, e forse vuoi trascorrere qualche ora in loro compagnia rilassandoti e divertendoti.

Complimenti, hai scelto un hobby molto bello interessante e stimolante!

Nel caso in cui tu ti stessi avvicinando in questo momento alla conoscenza del mondo floreale, è bene che tu sappi cosa significhi fare composizioni floreali.

COMPOSIZIONI FLOREALI

Consiste nell’acquistare, tagliare o raccogliere tutti gli elementi vegetali e riunirli in modo ordinato in un qualsiasi contenitore, utilizzando la spugna verde per fiori umidi o la spugna grigia per i fiori secchi, oppure mettendoli direttamente in acqua seguendo uno schema o in modo casuale.

COME ACQUISTARE I FIORI E FOGLIE

Il luogo migliore dove poter acquistare tutto il materiale vegetale (fiori e foglie) è sicuramente un Garden, oppure un fiorista; quest’ultimo ti può consigliare al meglio il fiore da utilizzare in base al tuo progetto di composizione floreale. Si possono acquistare anche nei grandi supermercati.

TIPOLOGIA DI COMPOSIZIONI FLOREALI

Si possono realizzare moltissime composizioni floreali in base al tipo di festa che hai in mente di organizzare:
– Una cena
– Un regalo di compleanno
– Il battesimo
– Una laurea
– La festa della mamma
– Una ricorrenza importante
– Un matrimonio…

COME RACCOGLIERE E TAGLIARE FIORI E FOGLIE

Qualora tu avessi la possibilità di avere un giardino oppure di poter fare una passeggiata in campagna, puoi trovare moltissimi elementi vegetali, la cosa importantissima da tenere in considerazione, è che il taglio deve avvenire o la sera al tramonto, oppure al mattino, comunque mai tagliare fiori o foglie con il sole alto o una giornata calda, altrimenti gli elementi floreali periscono subito o durano pochissimo.

COME RIUNIRLI IN MODO ORDINATO

Tutto dipende dal Tipo di composizione floreale che avevi in mente prima di raccogliere i fiori:

– puoi riunire i fiori tutti della stessa specie
– dello stesso colore
– della stessa misura
e porli in uno o più contenitori da godere in salotto oppure per abbellire una tavolata con ospiti.

QUALI CONTENITORI SCEGLIERE PER LE TUE COMPOSIZIONI FLOREALI

Ricorda che ogni cosa che può contenere acqua può essere usata per collocare i fiori.

Ceramica, vetro, plastica, legno ferro, rame, terracotta…
Naturalmente tutto dipende dal tipo di location e dal tuo progetto iniziale. Non ci sono limiti sull’uso di materiali, tutto ciò che hai in casa può essere usato: un bottiglia di plastica tagliata, un scatola di alluminio, bottigliette di bibite fino a contenitori più importanti.

LA SPUGNA PER FIORI

SPUGNA PER COMPOSIZIONI FLOREALI

Un altro modo per mettere i fiori in modo ordinato è l’utilizzo della spugna.

Io amo in modo particolare il fiore reciso, pertanto utilizzo la spugna verde per fiori freschi.
In negozio puoi trovare anche la spugna grigia che serve esclusivamente per fiori secchi o artificiali.

Alcune persone ritengono che le composizioni floreali più belle e spontanee siano quelle in cui i materiali vengono accostati informalmente e come li si può trovare in natura, senza rispettare le regole base degli addobbi floreali e affidandosi nelle composizioni fai da te al personale gusto artistico, preferendo i fiori di campo o quelli del proprio giardino e scegliendo contenitori semplici.

Altri, invece, sono convinti che una composizione di fiori debba avere una forma geometrica ben definita e che occorre essere comunque in possesso dei rudimenti del mestiere e rispettare determinate regole di arte floreale.

Regole che puoi trovare scaricando l’ebook gratuito “Un fiore un’emozione”

http://www.iloveflowers.it

So che potrebbe sembrare una cosa ovvia, ma ritengo che la scelta più opportuna, specie per chi è principiante, sia quella di trovare una giusta via di mezzo tra le due posizioni, imparando comunque le fondamentali regole oggettive che riguardano l’accostamento di forme e colori e le proporzioni corrette.

Potrete in seguito scegliere di seguirle o d’ignorarle secondo il vostro gusto, in modo da poter comunque essere in grado di motivare la scelta che farete.

Una volta capito in cosa consiste fare un lavoro floreale, bisogna conoscere i materiali utili da avere per realizzare una composizione floreale.

Se vuoi imparare a realizzare composizioni floreali e soprattutto migliorare la tua vita, non c’è niente di meglio che entrare in relazione con queste dolcissime creature che la nostra natura ci ha donato.

Anch’io ho iniziato un po’ per gioco e un po’ per passione, poi pian piano seguendo questo istinto, è sbocciato l’amore per i fiori; mi hanno regalato tantissime gioie ed emozioni!

Il rapporto con i fiori è andato consolidandosi sempre di più, ho iniziato creando piccole composizioni per casa, poi per amiche, per qualche cena tra conoscenti poi cene aziendali fino al matrimonio importante.

Mi sono divertita moltissimo partecipando a qualche shooting fotografico per un’azienda tessile di arredamento durante i quali, in base al loro allestimento del set, io inserivo il tocco floreale per rendere l’ambiente più accogliente.

E’ sicuramente molto divertente fare lavori floreali, le soddisfazioni che si ricevono a stare a contatto con i fiori sono impagabili!

Stiamo naturalmente parlando dei fiori recisi e di tutte le tipologie di foglie che possono rendere importanti tutte le tue composizione floreali.

STRUMENTI NECESSARI

Vediamo ora in 4 punti i materiali che devi reperire per poter iniziare a creare la tua prima composizione floreale:

1- dovrai procurarti alcuni materiali indispensabili per eseguire il lavoro floreale:

– cesoie, coltellino, tronchesino, fili metallici, forbici da fioraio, taglierino, spinarose, nastro adesivo per fiorai, guttaperca, spago, spolette di ferro, colla a caldo, colla a freddo.

strumenti per realizzare composizioni florealicomposizioni floreali: strumenti necessari

– 2 Procurati del materiale vegetale: Foglie e Fiori.

Se hai la possibilità, taglia qualche ramo di foglie dal tuo giardino, da qualche pianta o arbusto, oppure se riesci a fare una passeggiata in campagna puoi raccogliere alcuni rami di “verde”, che sia naturalmente concesso!

– 3 Procurati un contenitore; chissà quanti ne avrai in casa!
Può trattarsi di un vaso in ceramica, ferro, plastica… uno qualsiasi, magari non troppo grande.

– 4 Procurati delle mattonelle di spugna (quelle verdi)

Quando avrai reperito tutto il materiale vegetale, sei pronto/a per iniziare la tua prima composizione floreale.

INIZIO LAVORO

Primo passaggio:

La prima cosa da fare è : mettere in ammollo la spugna in un lavandino o un mastello.
(vedi video qui sotto: come bagnare la spugna)

Secondo passaggio:

Inserisci la spugna nel contenitore: naturalmente dovrai tagliarla per adattarla al tuo contenitore.
( vedi il video qui sotto: come tagliare la spugna)

Terzo passaggio:

Comincia a tagliare il ramo di foglie (che avrai raccolto in giardino o nei campi).

Tagliali in piccoli rametti di una dimensione di circa 8/ 10 cm in modo da poterli inserire nella spugna.

Non vanno inseriti troppo fitti; meglio lasciare dei piccoli spazi per poter aggiungere i fiori.
(vedi il video qui sotto: come inserire i fiori in spugna)

Quarto passaggio:

Aggiungi i fiori che avrai acquistato o magari raccolto, e inseriscili nel seguente modo:

Il primo fiore (es. la rosa ! in foto) lo inserisci al centro del contenitore, lascia circa 8/10 cm di gambo ben tagliato con le cesoie

Poi inserisci altri 4 fiori (le 4 rose in foto 2,3,4,5,)sui lati come per formare una X

Come puoi notare le 5 rose sono state cosi messe: 1 centrale e le altre 4 laterali.

Quinto passaggio:

Termina la composizione, mettendo nello spazio tra le 2 rose,(di ogni lato) degli altri fiori più piccoli, mettendone un po’ sopra e un po’ sotto.

Se avessi dello spazio vuoto, metti ancora della foglia verde, (uguale a quella già usata o anche diversa) magari della salvia o del rosmarino, oppure della lavanda…o anche delle bacche…

Insomma metti in moto la tua creatività!

In questa maniera avrai quindi realizzato, in modo semplice veloce e con poca spesa, la tua prima bellissima composizione floreale da poter ammirare nel tuo salotto!

Buon lavoro! Ricorda di emozionare la tua vita stando a contatto con i fiori.

Se ti piacesse approfondire più da vicino il mondo del flower designer, ho realizzato uno special e-book che puoi scaricare gratuitamente cliccando il link qui sotto:

http://www.iloveflowers.it

A presto!

Virna Picinali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *